Il concorso fotografico: in dirittura di arrivo

Chi sta seguendo gli sviluppi del concorso fotografico, sa che tra circa 10 giorni scadrà il termine entro cui poter inviare le fotografie. Due mesi sono quasi trascorsi e l’iniziativa ha riscosso un successo che non osavo immaginare.
Sono felice che abbiate accolto l’idea con entusiasmo, che vi siate dedicati con passione alla realizzazione degli scatti e che abbiate proposto riti unici e tutti diversi. Ringrazio ciascun partecipante e colgo l’occasione per comunicarvi che, oltre al premio riservato al vincitore assoluto, sarà aggiunto Il Premio Simpatia che gratificherà la fotografia più spiritosa.
Inoltre, tengo a ricordarvi che, come espressamente indicato nel bando di concorso, le fotografie devono essere inedite. Non è stato sempre possibile controllare gli scatti arrivati, ma quando ne abbiamo avuto la possibilità e abbiamo scoperto che erano già stati pubblicati su altri siti o album Flickr, siamo stati costretti a non accettarli. Vi invito pertanto ad essere corretti, nel pieno rispetto delle regole e degli altri partecipanti.

In attesa di decretare la fine dei giochi e mostrarvi tutte le immagini, godo dell’incanto della neve e vi lascio la ricetta di un tè semplice e veloce particolarmente adatto a curare i sintomi influenzali (tratto dal libro “La via del tè“).
Secondo un’antica leggenda che risale al periodo dei Tre Regni (221-277 d.C.), un famoso generale e il suo esercito furono curati con questo tè. Si trovavano in una regione montuosa e si ammalarono di influenza.
Gli abitanti del luogo conoscevano una ricetta speciale per curare questa malattia, sebbene la formula fosse mantenuta segreta. Ciononostante, gli abitanti del villaggio decisero di aiutare comunque i soldati e prepararono il tè curativo. Il generale e l’intero esercito guarirono e ancora oggi, i visitatori che giungono nei villaggi di montagna sono accolti con questo tè.

Lei Ch’a

Ingredienti:
• 1 cucchiaino di foglie di tè verde Sencha (o qualunque altro tè verde)
• 1 cucchiaio di riso bianco a chicco lungo, crudo
• 3 fette sottili di radice di zenzero fresco
• 850 ml di acqua

Lavate il riso e tritate finemente le fettine di zenzero. Mettete il tè, il riso e lo zenzero in un mortaio con un po’ di acqua fredda e con il pestello schiacciate gli ingredienti finché non saranno diventati una pasta fine (in alternativa potete anche usare il frullatore).
Portare l’acqua a bollore in un pentolino, aggiungete il composto e fate bollire, mescolando in senso orario per 2 minuti. Togliete dalla fiamma e lasciate raffreddare leggermente prima di bere.
Potete variare la quantità degli ingredienti secondo il gusto personale.
 

Tag: , , ,

Stampa questo articolo Stampa questo articolo Segnala a un amico

13 Commenti a “Il concorso fotografico: in dirittura di arrivo”

  1. Cobrizoperla Scrive:

    Ma che bella questa ricettina! devo assolutamente provare…

  2. Astrofiammante Scrive:

    non riesco proprio immaginarne il sapore….il tè verde, non è matcha? e comunque dove sei a vederti la neve? ciauzzzz!

  3. Rossa di Sera Scrive:

    Acilia, un rimedio contro il raffreddore è sempre utile in questo periodo, perciò annoto la tua ricetta!

    Buon fine settimana!

  4. Alex Scrive:

    Grazie per avermi ricordato la scadenza!! Devo sbrigarmi perchè voglio assolutamente partecipare.
    Intanto ho trovato il tè bianco puro … non vedo l’ora di provarlo.
    Un abbraccio

  5. Acilia Scrive:

    @Astrofiammante
    Sono a metà strada tra Milano e Cremona, ancora oggi è tutto imbiancato.
    Il Matcha non è adatto a questa preparazione, è necessario che il tè sia a foglia intera. Può andare bene il Sencha (cinese o giapponese), il Long Jing, il Pi Lo Chun, o anche il Gunpowder che forse si trova più facilmente.

    @Rossa di sera
    Buon fine settimana anche a te cara, fammi sapere se e quando l’avrai sperimentata.

    @Alex
    Per l’appunto, ero in pensiero per non aver ancora ricevuto il tuo scatto 🙂
    Come si chiama il tè bianco che hai trovato?

  6. twostella il giardino dei ciliegi Scrive:

    Che bello siamo in dirittura di arrivo 🙂
    Una fumante tazza di tè di fronte allo spettacolo della neve è ancora più buona! Buon fine settimana

  7. Paola C. Scrive:

    Bella l’idea di aggiungere Il Premio Simpatia, sarei curiosa di sapere in cosa consiste 🙂
    Io invece ero certa che il concorso avrebbe avuto successo perché le iniziative e gli argomenti che hai proposto nel tuo blog sono stati sempre di grande interesse e originalità. Non vedo l’ora di vedere le foto di tutti i partecipanti! A presto cara Acilia

  8. Romy Scrive:

    Sono contenta, perchè la bella iniziativa da te ideata ha suscitato l’interesse e l’entusiasmo che merita…Buona domenica e un bacione 🙂

  9. Ana Scrive:

    dovrei practicare il mio italiano avante lasciando un commento, ma questa ricetta sembra squisita- non vedo l’ora a farla!

  10. Lory Scrive:

    Non vedo l’ora di vedere finito questo magnifico concorso 😉

  11. stefy Scrive:

    La foto finalmente l’ho fatta… so già che probabilmente Babbo Natale non mi porterà la teiera in ghisa e il termometro, ma ci tengo comunque a partecipare! Ora devo solo trovare il tempo per fare il post che ho in mente, in cui accennare al tuo concorso. La foto posso mandartela prima di pubblicarlo o posso farlo solo dopo?
    PS se avessi saputo del Premio Simpatia, mi sarei data al comico, forse con quello avrei avuto più speranze! 😉

  12. Acilia Scrive:

    @stefy
    Carissima, mi fa molto piacere che tu abbia voluto partecipare.
    Io ti chiederei di mandarmi prima possibile la foto attraverso la compilazione del modulo; potrai scrivere il post quando avrai tempo e voglia, anche dopo la fine del concorso, non c’è alcun problema né obbligo 🙂
    In bocca al lupo, a presto.

  13. stefy Scrive:

    Fatto! 🙂

Lascia un Commento