Il vero sentiero

Subito prima che Ninakawa morisse, gli fece visita il maestro di Zen Ikkyu. «Devo farti da guida?» domandò Ikkyu.
Ninakawa rispose: «Sono venuto qui da solo e da solo me ne vado. Che aiuto potresti darmi?».
Ikkyu rispose: «Se credi veramente che vieni e che vai, questo è il tuo errore. Lascia che ti mostri il sentiero dove non si viene e non si va».
Con queste parole Ikkyu aveva rivelato il sentiero con tanta chiarezza che Ninakawa sorrise e spirò.

Tag: , ,

Stampa questo articolo Stampa questo articolo Segnala a un amico

12 Commenti a “Il vero sentiero”

  1. utente anonimo Scrive:

    Ciao Acilia, come stai?

    Bello questo pensiero che hai scritto.

    Oggi a Roma piove e ho freddo nelle ossa. Mi sto coccolando con un Oolong aromatizzato al cioccolato e alle noci.

    Buon anno….

    Olga

  2. diLumeriflesso Scrive:

    Molto bello questo continuus che rassicura e protegge. Inutile pensare di non aver bisogno di maestri, di amici, di affetti, siamo qui per imparare, imparare a volare, e ogni consiglio diventa prezioso.

    Grazie sempre

  3. utente anonimo Scrive:

    …ma come era buona quella fragola…..

    nosacher

  4. utente anonimo Scrive:

    Ma perchè è così difficile far proprio questo concetto?

    Frank-Scostante 🙂

  5. gongolo70 Scrive:

    Oh, dopo aver letto il post m’è venuto subito in mente questo:



    “Mi scusi Mister, ma…noio volevam savuar…per andare dove dobbiamo andare,…. per dove dobbiamo andare..”

    Si lo so, sono il solito scemo….

    😀

    bacioni

  6. gattanerabo Scrive:

    Poche ma semplici parole per esprimere un grande concetto…

    Brava, davvero…

    Paola

  7. utente anonimo Scrive:

    efficacissimo e isterioso allo stesso tempo…i like it…

  8. Acilia Scrive:

    @Olga

    Olga, cara.

    Sto bene ti ringrazio.

    Non è mio questo pensiero, o meglio, questa storia. Come ho specificato nel primo post di questa categoria, traggo spunto dal bellissimo libro 101 Storie Zen (a cura di Nyogen Senzaki e Paul Reps). Il mio compito si limita ad offrirvi la possibilità di conoscerle e imparare a mirare così all’essenza.

    Qui in terra pugliese c’è un sole ristoratore oggi; dev’essere delizioso il tuo Oolong.

    @diLumeriflesso

    Io non l’ho mai pensato.

    Grazie a te: le tue riflessioni sono sempre attente e ricche. E’ sempre piacevole averti qui.

    @Frank

    Se fosse facile i monaci Zen non ne avrebbero scritto una storia 😉

    @gongolo70

    Sì, sei il solito scemo 🙂

  9. unosguardolieve Scrive:

    un pensiero che viene e va..

    anche al contrario, senza direzione,

    ti abbraccio

    p.

  10. NYBRAS Scrive:

    Sto seduto sul sentiero che non viene e non va. E neanche quello è poi così bello. Un abbraccio forte da Bisanzio.

  11. utente anonimo Scrive:

    Mi ha commosso!

    Un sorriso per te..

    *Ce’

  12. japa Scrive:

    questo sta accadendo, ora.

Lascia un Commento