L’impronta di un tempo

Benedetta De Marchi, una delle partecipanti alla serata che ho condotto da Brac lo scorso 2 febbraio, mi ha gentilmente omaggiato alcuni tra gli scatti più belli che ha realizzato durante l’evento.
Li condivido con voi per il calore e la spiritualità che sanno raccontare. Perché catturano l’impronta di un tempo, perché significano.
Mi sorprende che lei sia riuscita a cogliere in questi dettagli esattamente ciò che io desideravo trasmettere attraverso la scelta delle parole, delle luci, dei sapori.

Vi lascio anche uno degli haiku che durante la serata abbiamo letto e il ricordo di una suggestione sonora. Così sarà come se anche voi, tutti, foste stati lì.

Solitudine:
i fuochi d’artificio che fioriscono,
dopo cade una stella.
(Masaoka Shiki)






Stampa questo articolo Stampa questo articolo Segnala a un amico

Un Commento a “L’impronta di un tempo”

  1. Paola C. Scrive:

    Non volevo commentare questo post Acilia per non sporcarlo per lasciarlo in questo limbo di silenzio magia e raccoglimento. Le foto sono bellissime e porgo i miei complimenti a Benedetta e a te che hai dato vita a tutto quello che vediamo in queste immagini.
    Non sai cosa avrei dato per poterci essere. Brava e continua a fare queste cose in più luoghi d’Italia.

Lascia un Commento