Da Brac


Brac nasce dall’esigenza di esprimere la più naturale funzione del vivere quotidiano: nutrirsi. Di cibo e di conoscenza.
È un luogo dove la musica si ascolta con il giradischi, in cui i fiori si mangiano. Un luogo in cui dal cielo piovono strisce di tessuto colorate, in cui le biciclette sono appese alle pareti. È il posto ideale in cui esprimersi.

L’ho scelto per ricominciare a raccontare i tè giapponesi, perché non voglio ci si arrischi a dimenticarli.
Il 2 febbraio alle ore 16:30 vi invito pertanto a Firenze a prendere parte all’evento “Il tè in Giappone tra ritualità e poesia”, che condurrò in mezzo ai libri di arte contemporanea, a bauli, lanterne e stampe d’autore.
Intraprenderemo un viaggio nella cultura giapponese del tè, partendo dalle origini della sua comparsa, passando per le diverse tipologie, i caratteristici metodi di coltivazione e lavorazione, gli accessori della cerimonia del tè, i luoghi e le consuetudini che accompagnano la tradizione di questo Paese.
Il percorso traccerà i temi fondamentali della cultura nipponica: l’essenzialità, l’accuratezza, il culto della bellezza, l’amore per la natura, la spiritualità. Fino a sfiorare la poesia, perché leggeremo insieme una breve selezione di haiku librando nelle suggestioni musicali della violinista Ikuko Kawai.



I tè in degustazione saranno cinque:
Bancha
– Sencha Extra Premium Wazuka
– Shincha Gyokuro Wakana BIO
– Houjicha Kaori Fumi
– Genmaicha Hanafubuki

Agli ultimi due saranno affiancati degli sfiziosi finger food preparati da Brac, assecondando la sua impronta vegetariana.
Durante la serata potrete spiluccare confetti giapponesi artigianali al tè Matcha, caramelle giapponesi al tè Gyokuro e intanto annotare qualunque dettaglio vi colpisca su un taccuino che avrò piacere a regalarvi. Perché mi piace sempre che portiate a casa spunti che vi consentano di continuare il viaggio.


Da Brac si beve già del tè in foglia. Nel menu trovate una piccola selezione di tè naturali e profumati con cui potete accompagnare delicati tortini di riso, raffinati carpacci di avocado distesi su vellutate di peperoni. E la tazza si fa più buona perché si arricchisce del calore del disegno o del dipinto raffigurato sulla tovaglietta sottostante. Si tratta di opere di artisti emergenti che, dopo qualche tempo, quando passano il testimone, vengono messe in vendita.

Nella dimora dell’arte dunque, in un rifugio per nostalgici e sognatori, io vi aspetto.

La partecipazione è gratuita.
È richiesta obbligatoriamente l’iscrizione, fino ad un numero massimo di 25 persone.

Per informazioni e prenotazioni scrivete una email oppure telefonate a Brac: 0550944877.

 

Stampa questo articolo Stampa questo articolo Segnala a un amico

8 Commenti a “Da Brac”

  1. roberta cobrizo Scrive:

    che bel luogo, Acilia. fa già sognare! i tuoi tè si sentiranno a casa 😉

  2. Francesco Scrive:

    Concordo con roberta cobrizo, è il luogo più adatto a te e ai tuoi tè. non sono molto lontano da Firenze, mi piacerebbe venire a conoscerti e ascoltarti. da come ne hai scritto sembra un evento che lascia senza fiato.
    Grazie anche per avermi fatto scoprire questo bellissimo posto. brava acilia, fai una bella cosa e la fai bene, non accade spesso.

  3. Giorgio T. Scrive:

    Che belle foto cara Acilia!
    Non ho mai visto una cascata di strisce di tessuto colorate cadere sulla testa, deve ssere una sensazione bellissima di grande atmosfera e creatività…
    Complimenti a Brac e a te che l’hai scelto per raccontare i tuoi ottimi tè. In bocca al lupo per l’evento (io vivo troppo lontano per partecipare purtroppo). Continua così!

  4. LauraR Scrive:

    Cara Acilia,

    con il tempo ho imparato che la gioia più grande sta nel “trovare” il regalo adatto a trasmettere un qualcosa di indefinibile.
    A volte, passo giorni a cercare inutilmente ma altre, come con te, ho la fortuna di imbattermi in cose davvero speciali.
    Mi sono ritrovata in un mondo, quello del tè, a me sconosciuto ma assolutamente affascinante, tu sei riuscita, con poche e semplici parole, ad incantarmi e per questo ti ringrazio.

    Trasmetti moltissimo in quello che fai, continua sempre così.

  5. mauro Scrive:

    Ho telefonato a Brac per prenotare la mia iscrizione ma mi hanno detto che è tutto esaurito!
    Complimenti Acilia, dopo solo un giorno dalla pubblicazione dell’evento è già tutto al completo!…mi dispiace molto non aver fatto in tempo. Aspetterò la prossima occasione…
    Bella idea comunque bel progetto, in bocca al lupo 🙂

  6. FrancescaV Scrive:

    un posto da scoprire, e sorseggiando i tuoi tè sarà ancora più intimo ed accogliente

  7. Domenico&Anna Scrive:

    Anche noi volevamo partecipare all’evento ma non abbiamo fatto in tempo a prenotare presto, peccato. Però grazie a questo abbiamo avuto l’occasione di conoscere il tuo blog e i tuoi tè che sembrano davvero straordinari.
    Tenevamo a lasciarti un commento qui per dirti che leggendoti scoprendoti e immaginando l’evento così come l’hai descritto, sembri una donna di grande classe e di grazia, riesci a trasmettere valori e atmosfere di altri tempi. Grazie.
    Diventeremo sicuramente tuoi lettori e clienti 🙂 In bocca al lupo Acilia

  8. Loretta Scrive:

    Che peccato non poterci essere!

Lascia un Commento