Natale nell’Ukiyo


Ukiyo significa mondo fluttuante. Ukiyo-e si riferisce alle immagini del mondo fluttuante.
Si tratta di un genere di stampa artistica giapponese su blocchi di legno, prodotta tra il XVII e il XX secolo: solitamente raffigura paesaggi.
√ą questa la suggestione del nuovo Natale e delle novit√† che porta con s√© nella bottega virtuale.
Negli ultimi mesi, quello in cui ci stiamo muovendo è senza dubbio un mondo che fluttua, instabile,  soggetto a continue variazioni. Cambiano le priorità, i punti di vista, cambia la natura attraverso i suoi tumulti.
La nuova proposta natalizia asseconda questo sentire: si ispira all’arte giapponese da cui prende il nome, √® momentanea, figlia di questo tempo, evoca i colori e le insurrezioni della natura.

La collezione “Ukiyo” propone 10 pezzi di ceramiche giapponesi artigianali ad edizione limitata, ciascuno dei quali porta il nome di noti pittori, incisori e calligrafi giapponesi. Perch√© l’arte nipponica meglio di ogni altra sa cogliere i mutamenti attraverso un profondo rapporto di rispetto. Che sia questo l’auspicio per l’anno che arriva.

Le mani di un artigiano hanno creato questi accessori esclusivamente per voi, perché possiate sorbire i vostri tè nella piena consapevolezza di averli preparati in tazze e teiere irripetibili.
Sono tutti realizzati in gres semirefrattario; gli smalti utilizzati sono composti da rocce in polvere (feldspati, rocce basaltiche, polvere di marmo) e cenere di legna di ulivo.
I pigmenti sono per lo pi√Ļ rame e ferro, i quali combinati di volta in volta con smalti diversi reagiscono regalando colori diversi. Cos√¨ la¬†magia si rinnova¬†ad ogni tocco.

La carrellata degli artisti parte da Hokusai, Utagawa e Sharaku, che ispirano 3 set composti da teiera e due tazze.
Utamaro,¬†Toyokuni,¬†Takanobu¬†e¬†Inoue¬†prestano le suggestioni della loro poetica a 4 coppie di tazze. Infine,¬†Shubun, Okamoto e¬†Kiyohara, l’unica donna della selezione che per altro spos√≤ un pittore italiano, omaggiano 3 splendide chawan per la preparazione del t√® Matcha.


Il fascino di questi materiali si accentua col trascorrere del tempo, perch√© come recita il filosofo¬†Yanagi S√≥etsu “La bellezza nasce dall’uso“. Da sempre la cerimonia del t√® incarna il culto della bellezza insita negli oggetti comuni di uso quotidiano, frutto del lavoro di umili artigiani. Questo dunque lo spirito di queste opere uniche, questo il messaggio che portano.
Sembrano partorite dalla terra, alcune sono la sintesi di boschi che spaziano fino al mare, fluiscono come acqua di cascate e si solcano con colate di cielo.


Nell’arte pittorica giapponese un ruolo dominante √® riservato anche al vuoto, come del resto nella poesia haiku e nell’allestimento della stanza del t√®. Dal vuoto si irradia l’energia che genera l’esperienza estetica e nella condizione del vuoto l’anima rimane aperta.
Il vuoto lascia spazio al pensiero, alla purificazione dei sensi. Sta a voi completarlo.

Tag: , , , , , , ,

Stampa questo articolo Stampa questo articolo Segnala a un amico

3 Commenti a “Natale nell’Ukiyo”

  1. Francesca Scrive:

    meraviglioso…

  2. FrancescaV Scrive:

    materiali ed oggetti preziosi: catturano occhi e fantasia ed accendono il desiderio di toccarli

  3. Paola C. Scrive:

    Le ceramiche sono molto belle, come anche le foto che hai fatto per esaltarle nelmodo migliore cara Acilia.
    Mi piace tanto anche il nesso concettuale che hai pensato per dare un nome e un senso alla collezione, complimenti sinceri. √ą sempre tutto di grande significato…
    (mi piacciono molto le tazze azzurre e verdi)

Lascia un Commento